LA PAGINA TRENTINA

Blog di informazione indipendente dal Trentino – Alto Adige

L’Inferno libico

 

fonte: Sputnik
http://www.it.sputniknews.com | 2017-02-21T17:02:00Z
In un’intervista a RT Ahmed Caddaf al Dam ha detto che dopo sei anni dall’inizio della “primavera araba” e il rovesciamento del regime di Muammar Gheddafi, la Libia vive nella completa oscurità.
“Durante questo anniversario, dobbiamo esigere scuse per tutti i libici, per tutti coloro a cui la casa è andata distrutta, per coloro che sono stati mortificati, umiliati, da quelli che oggi mi stanno ascoltando. Esigo da parte delle Nazioni Unite, Consiglio di Sicurezza e dalle grandi potenze le scuse per quello che è successo nel 2011. Per la loro irresponsabile partecipazione agli eventi che hanno violato le risoluzioni vigenti. Queste nostre parole sono confermate dalle parole del presidente americano uscente Obama, le parole del presidente italiano e anche della Camera dei comuni britannica, e da tutte le indagini internazionali che confermano che gli eventi in Libia non rappresentavano una rivoluzione” ha sottolineato.
Secondo al Dam, sull’invasione circolano informazioni inesatte.
“Tutti hanno bisogno di scusarsi, come diceva Gesù Cristo: chi rovina, risolva. La guerra, la distruzione della Libia, tutto questo, per loro stessa ammissione, è stato un errore. Loro hanno riconosciuto che hanno causato il rovesciamento del sistema libico. Tutti, in primis, dovrebbero chiedere scusa e correggere tutto ciò che hanno fatto. Ma non vediamo nulla di tutto ciò dopo il sesto anno di sofferenze del popolo libico, che vive in una camera di tortura, costretto ad abbandonare la casa. Oggi nessuno ne parla” ha detto.
Quello che oggi sta succedendo oggi in Libia, secondo lui, è “un crimine da tutti i punti di vista”. Il 17 febbraio la Libia ha festeggiato l’anniversario di sei anni dall’inizio degli eventi della “primavera araba” che ha condotto al conflitto armato.
© AP Photo/ Mohammad Hannon

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 febbraio 2017 da in Senza categoria.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: