LA PAGINA TRENTINA

La voce dei Senza Voce, indipendenti da tutti e tutto, SEMPRE!

Mercatone Uno riparte

image

É finalmente passato l’Inverno al Mercatone Uno, il megastore situato sulla SS12 del Brennero all’altezza di San Michele all’Adige.

I rumori delle ultime settimane non facevano presagire niente di buono, dal 19 Gennaio, data in cui l’azienda di Imola leader italiano nella vendita di mobili e prodotti per la casa ha depositato presso il Tribunale di Bologna richiesta di concordato preventivo, diversi mezzi di informazione avevano dato già spacciato lo storico marchio italiano.

Da vecchio cliente del “negozione giallo” di San Michele la notizia mi aveva rattristito, l’ultima volta che mi ero recato nel punto vendita era fine Dicembre e sinceramente non avevo notato niente di strano, solite file alle casse, solito parcheggio strabordante di auto (era una Domenica), e soliti addetti alla vendita circondati dai clienti, per farla breve il solito Mercatone che frequento da oltre 10 anni.

Da Dicembre ci sono passato davanti in auto molte volte, ho sempre buttato uno sguardo fugace all’interno per vedere se c’era “movimento” e mi sembrava sempre tutto normale anche se sulla facciata campeggiava un megaposter con la sinistra scritta “sconti fino al 70%”.

“Ma saranno gli sconti di fine attività?” pensavo tra me e me…
Poi un giorno di questa settimana trovo nella mia cassetta della posta una cosa totalmente inaspettata: un volantino pubblicitario del Mercatone Uno.

Era da almeno 2 mesi che non ne ricevevo uno, oramai era un appuntamento mensile a cui mi ero abituato negli anni e a cui a malincuore mi ero rassegnato a rinunciare.

Con grande stupore lo sfoglio con attenzione, leggo tutto nei minimi particolari e… niente di strano, é il solito volantino pieno di offerte del Mercatone Uno!

Allora a questo punto mi parte la curiosità, ma non stavano per chiudere?
Internet é un grande alleato in questi casi e quindi partono le ricerche online.

Ci vogliono pochi secondi per scoprire che si sono fatti avanti 3 investitori, c’é addirittura un comunicato stampa dell’azienda che parla di spiragli di uscita dalla crisi e che ringrazia tutti: dipendenti, sindacati e istituzioni per la serietà e l’impegno profusi nel superamento di questo periodo difficile.

“Bene”, penso, “ecco il lieto fine”.
Ma poi le ricerche online continuano ed é li che scopro che comunque l’azienda sembrerebbe essere intenzionata a rinunciare a decine dei suoi negozi sparsi in giro per l’Italia cedendoli ad investitori locali.

E qui allora si riaccende una domanda in me :”E il negozio di San Michele ?”.

Decido che ci devo andare, con la scusa che devo comprare una scala (vista sul volantino pubblicitario) sazierò le mie curiosità a riguardo.

Oggi, Domenica 8 Marzo, é stato il gran giorno…
Alle 17 circa entro nel parcheggio e come sempre per trovare posto finisco sul parcheggio nella parte posteriore del negozio a decine di metri dall’ingresso!

Quindi di sicuro i clienti non mancano…

Entro in negozio e butto un occhio alle casse: piene come sempre!

Mi aggiro per il punto vendita e vedo i soliti dipendenti, consiglieri fidati di tanti acquisti fatti negli anni, mi sembrano tutti sereni e indaffarati come al solito.

Il settore mobile mi sembra ben curato come da abitudine, non ci sono spazi espositivi vuoti ma sono curioso di vedere i reparti casalingo, bricolage ecc., quelli che secondo me potrebbero essere vuoti in uno stato di crisi.

Dopo il settore mobile trovo la scala che avevo visto sul volantino e la prendo, mi auto-rispondo ad un altra domanda che mi era frullata per la testa :” ma gli articoli del volantino gli avranno veramente ?”.

La risposta é si, almeno di scale del modello in offerta ne hanno a decine !

Continuo il percorso e quasi rimango deluso anche se sotto sotto e quello che speravo di vedere: non esistono spazi vuoti, non manca merce, non mancano le offerte e soprattutto non mancano i dipendenti e i clienti.

Pago e vengo salutato con la solita gentilezza.

Mi avvio nella lunga passeggiata verso la macchina con un sorriso ebete: mai fidarsi ciecamente dei rumori, per fortuna il “negozione giallo sempre aperto” e risolutore di decine di “emergenze” domestiche c’é ancora e a quanto pare ci sarà ancora a lungo.

Mi semba di aver ritrovato un amico che temevo di perdere…
Molto bene.

Annunci

2 commenti su “Mercatone Uno riparte

  1. Paolo Dalpiaz
    8 marzo 2015

    Bene, una bella notizia, una realtà economica storica di cui non ne potremmo veramente fare a meno !

  2. Marco Pedron
    8 marzo 2015

    Un azienda italiana che resiste, forza Mercatone Uno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 marzo 2015 da in economia con tag .

disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»

Traduci

ads

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({
google_ad_client: “ca-pub-9625237330720069”,
enable_page_level_ads: true
});

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: