Nuovi megastore in Trentino: Un suicidio collettivo

Si rincorrono in questi ultimi giorni voci di possibili megastore in Trentino.

C’é ne é per tutti i gusti, dal colosso dell’arredamento scandinavo al notissimo gruppo leader nel settore del bricolage, dalle notissime catene di abbigliamento ai giganti dell’alimentazione.

Dopo l’ondata degli esercizi commerciali cinesi questa seconda ondata di marchi stranieri sembra destinata a dare il colpo di grazia al settore commerciale presente in Trentino.

Il fronte principale della battaglia é il settore dell’arredamento, l’ingresso del colosso scandinavo non puó che far male ai numerosi gruppi commerciali presenti nella nostra provincia, un universo etereogeneo di attività commerciali che difficilmente potranno contrastare le economie di scala made in scandinavia.

C’é chi sponsorizza l’ingresso di questi colossi nel nome del massimo risparmio per il consumatore, ma a quale prezzo?

Per 100 o 200 nuovi assunti quanti saranno i nuovi disoccupati?

E quale sarà poi il prossimo passo, l’apertura di maxi centri commerciali da 200 negozi? É arrivata l’ora finale dei nostri centri storici, siamo arrivati alla desertificazione del commercio!

Quale scelta per i consumatori? Oggi per arredare casa posso scegliere tra decine di negozi di arredamento, dai piú popolari ai piú lussuosi, e domani? o compro scandinavo oppure dovró andare fuori provincia?

Bisogna fermare ora questa corsa impazzita al mega brand, Trento non é Milano, tuteliamo la nostra realtà economica prima che sia troppo tardi!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Create a website or blog at WordPress.com

Up ↑

%d bloggers like this: